Archivi del mese: aprile 2009

Ma l’amore che cos’è?

    Ho bisogno di vederti di vederti e di toccarti ho già fretta di infilarmi nel tuo cuore No, no non hai capito non ho detto di spogliarti io ci voglio entrare adesso anche se sei vestita Voglio entrare … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 5 commenti

L’occhio di Shiva.

  E l’occhio di Shiva mi prende per mano,scavalca la retina. Vedo con tatto e lingua,gusto con occhio e pelle,congiungo corpo ad anima. Lo sguardo ritrovato,mi porta oltre presente e passato,parola e immagine. L’icona del mistero mi abbraccia,il suo eco … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 4 commenti

Ti basta tanto poco.

  Sono abile, sì, a colpirti in pieno petto, al cuore, con precisione millimetrica, sapendo già dove andare a parare e come farlo.   No, no, non è una questione di capacità innata: tutto si apprende, pure l’essere stronzi, dico, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 7 commenti

Tempo di eroi.

      Dopo aver visto in televisione un documentario sul Medioevo che pullulava di terremoti, bancarotte, carestie, epidemie, dazi, balzelli, crociati, pirati, monaci questuanti, profeti di sventura e cavalieri che vollero farsi re. Dopo essermi accorto che non era … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 5 commenti

il mio corpo

  Il mio corpo è il contenitore della mia anima. Ogni notte, prima di andare a letto, me lo sfilo e lo appendo ad una gruccia e nulla mi appartiene piu’.   di Cristina Sposito http://www.myspace.com/specularteworks  

Pubblicato in Senza categoria | 5 commenti

Metodo di liberazione.

    Che aria saggia che hai, con quel completo orientale in lino chiaro, seduto sul tappetino in pura lana merinos. Che gran senso di dignità ti aleggia attorno mentre stai a gambe incrociate con la schiena bella dritta, che … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 7 commenti

Lo sporco sotto le unghie.

  Aggrappato come sei ai tuoi ideali (un ottimo espediente per toglierti l’impiccio di esserci davvero e dovere affrontare le cose),   così fortemente legato alle aspettative che gli altri proiettano su di te (come quella volta a soppesare a … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 6 commenti