il naturale disordine delle cose

a volte i libri li scelgo dal titolo

questo, ad esempio

è stata una bella sorpresa scoprire che l’autore è di Torino (un po’ di sano campanilismo dài…)

“Al disordine imprevedibile del bosco, Claudio Fratta vorrebbe sostituire l’ordine artificiale dei giardini che progetta e costruisce”

questa divario tra il naturale disordine delle cose e la tendenza a dargli un ordine a me ha lasciato una bella metafora attraverso cui guardare alla mia quotidianità

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...