Archivi del mese: maggio 2008

“Il primo pensiero è il pensiero migliore” – Jeremy Haywar

      Quando ci fidiamo con cuore aperto possiamo percepire qualunque cosa accada, nel momento stesso in cui accade, con mente fresca e immacolata, libera dalle contaminazioni della speranza e del timore. Chögyam Trungpa Rinpoche usava l’espressione "primo pensiero, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 4 commenti

il mio FD – maggio 1998

      Dieci anni fa, maggio 1998, la mia partecipazione al seminario di “Formazione Dinamica”, o meglio l’“FD” (per gli addetti ai lavori)…   Non ci capiti per caso a fare certe esperienze, che magari ti passano vicine per … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

“Il cambiamento costante” – Gandhi

    Il cambiamento costante è la legge della vita e la persona che, per apparire coerente, vuole sempre e comunque riaffermare i propri dogmi, finisce per trovarsi in una posizione falsa.(Mohandas Karamchand Gandhi, 1928)

Pubblicato in Senza categoria | 3 commenti

23 maggio 1992

  lo ricordo fosse ieri incredibile certe notizie come riescono a fermare il tempo, tutto oggi veronica mi ha fatto tornare a quei giorni, alla rabbia e incredulità di fronte a tanto e poi all’ipocrisia del "dopo" in cui tutti … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 3 commenti

Fisiognomica (Franco Battiato)

  era il 1989, questo album, insieme a quello di Alice "Il sole nella pioggia" mi accompagnava…   riascoltarlo a distanza di anni recupera ricordi e emozioni, idee, ricerche (anche il vocabolario! per me certi termini erano nuovi e me … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

da “Il piccolo principe” di Antoine de Saint Exupèry

      ecco uno dei passaggi più belli, a mio avviso, di quel testo (spirituale), di cui ho tra le mani la copia anno scolastico 1983-84, I^ C, prima media inferiore   ci invita, mi pare, alla SINCERITA’, al … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 7 commenti

“Amici intimi” – Mundaka Upanishad

  proprio ieri sera la mia insegnante di Yoga Integrale ci parlava della necessità di sperimentarte equanimità… vedere fluire e non attaccarsi. vedere arrivare e andare, senza afferrare creando, di conseguenza, il vuoto: vivere, semplicemente esistere, esserci   ovvio, a parole è … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento