ven-to

“Questo rotolare verso l’abisso dell’al di là e mai, sentire il decollo del passato,
atterrare in un corpo d’adulto, sostenere il peso di tanti gesti, ma nel bunker cardiaco conservare il bambino,  come un’ostia vivente, come un diamante degno, come una lucidità senza pareti, porte e finestre aperte da cui attraversa il vento, solo il vento,  niente più che il vento.”

Alejandro Jodorowsky

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...