Ángela Becerra – Il penultimo sogno

Cominciò a prenderla iniziando dall’anima.

Palmo a palmo, bottone dopo bottone,

slacciò il vestito del suo spirito fino a toccare

e possedere con gli occhi quella pelle nascosta.

Poi il suo sguardo penetrò il suo pensiero.

Mentre le sbottonava la camicia:

“Tranquilla Paola, non cerco il tuo seno, voglio il tuo cuore”.

tghghggh

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...