Alice Munro

munro

la ho incontrata in biblioteca “per caso”, complice un titolo ad effetto “chi ti credi di essere?” e un commento entusiasmante sul retro di copertina di Jonathan Franzen, altro autore che amo…

in questi giorni sto leggendo la sua raccolta di racconti “troppa felicità”, ruvida e dolce, come la vita: un uso magistrale delle parole, dei silenzi, degli eventi e delle loro conseguenze…

oggi ha vinto il premio Nobel… se lo merita!

^^^

Canadese, classe 1931, definita da Jonathan Franzen la “più grande scrittrice vivente del Nord America”, amiamo le sue raccolte di racconti grazie ai quali, per la capacità di far emergere il cuore e le contraddizioni dei suoi personaggi, è stata paragonata a una sorta di Cecov al femminile.

La Munro propone raccolte di racconti a cui lavora per anni (in media escono ogni 4 anni), perchè è proprio il racconto la forma forse più congeniale a far emergere la sua capacità di far “inciampare” i suoi personaggi – soprattutto quelli femminili – negli spigoli apparentemente insignificanti della realtà per rivelarcene l’essenza più profonda, in una sorta di “epifania” alla Joyce.

Cresciuta in un mondo isolato dalla comunità, in un “piccolo ghetto di contrabbandieri, prostitute e scrocconi. Una comunità di fuoricasta”. Ha scritto un unico romanzo, anche se, ha dichiarato, “non intendevo diventare una scrittrice di racconti, cominciai a scrivere racconti perché non avevo tempo di scrivere nient’altro, avevo tre bambine”.

Tratto da

http://www.booksblog.it/post/80353/joyce-carol-oates-e-alice-munro-candidate-al-premio-nobel-cosa-hanno-in-comune

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Alice Munro

  1. mizaar ha detto:

    la conosco ma non ho mai letto niente di suo. rimedierò!

  2. gelsobianco ha detto:

    ho letto molti suoi racconti.
    decisamente grande è Alice Munro.
    da leggere!
    che bel blog il tuo.
    e segnali altri blog validi.
    grazie.
    gb

  3. gelsobianco ha detto:

    Ah, il volto di questa donna!
    Quanto parla.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...