I giusti – Jorge Luis Borges

Un uomo che coltiva il suo giardino, come voleva Voltaire.
Chi è contento che sulla terra esista la musica.
Chi scopre con piacere una etimologia.
Due impiegati che in un caffè del sud giocano in silenzio agli scacchi.
Il ceramista che premedita un colore e una forma.
Il tipografo che compone bene questa pagina che forse non gli piace.
Una donna e un uomo che leggono le terzine finali di un certo canto.
Chi accarezza un animale addormentato.
Chi giustifica o vuole giustificare un male che gli hanno fatto.
Chi è contento che sulla terra ci sia Stevenson.
Chi preferisce che abbiano ragione gli altri.
Tali persone, che si ignorano, stanno salvando il mondo.

Jorge Luis Borges

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

6 risposte a I giusti – Jorge Luis Borges

  1. semprevento ha detto:

    ma non mi dire….. 🙂
    vento

  2. stileminimo ha detto:

    …chi è contento che sulla terra ci sia stato Borges
    chi è contento che sulla terra ci sia chi ha letto Borges
    chi legge quel qualcuno che ha postato Borges… e ne è contento. 🙂

  3. Harielle ha detto:

    Nella molteplicità si cela l’Uno, che, se ragiona con il cuore, diffonde amore.
    Un caro saluto

  4. m0ra ha detto:

    Quel cervellone di Borges…

  5. gelsobianco ha detto:

    che grande cuore ha Borges!
    che Grande Artista è Borges!

    grazie a te che hai postato questa poesia.
    gb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...