il peccato di essere senza vergogna

non sono in balia di una fase moralista o altro, no, non è quello

lo avevo letto e condiviso recentemente in Carofiglio, poi ripreso in un suo articolo a mio avviso da tenere a portata di mano e che propongo come spunto di riflessione

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2009/07/28/il-peccato-di-essere-senza-vergogna.html

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a il peccato di essere senza vergogna

  1. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Ciao Sergio, me lo leggo sen’altro ti auguro un sereno fine settimana in amicizia Rebecca

  2. theallamente ha detto:

    ho letto l’articolo. Una riflessione profonda e che condivido pienamente. Che c’entra il moralismo? discutere è un percorso dinamico mentre il moralismo è statico, frutto di una posizione raggiunta e non più in discussione… molto lontano, quindi, da questo blog.
    Buona settimana!!

  3. m0ra ha detto:

    E’ molto interessante. Forse la parentesi dedicata alla vergogna del giovane e dell’anziano si poteva evitare. Perchè mai si deve associare per forza la vergogna alla passione? Mi sembra un po’ moraleggiante come osservazione. La socio-linguistica direbbe che i cambiamenti sociali, politici e tutto l’assetto influenza il parlato e con esso anche il modo di esternare pensieri ed emozioni, giacchè la parola influenza il pensiero non meno di quanto il pensiero influenzi la parola. Parole e pensieri coesistono, reciprocamente si alimentano, e non stupisce che la vergogna abbia difficoltà di cittadinanza in un mondo in cui si assiste ad ogni sorta di disumanizzazione. Vergogna è riconoscere la colpa, portarsela addosso nel suo essere scomoda, faticosa e dispendiosa; pensa al rossore, al sudore, alle palpitazioni, alla tensione muscolare. E’ un fatto non delegabile nè derogabile. Serve a ribadire il nostro “peso” nel mondo, perciò l’anziano ne diventa immune, ma non per la passione, non credo, quanto perchè la società non ha più bisogno che lui la provi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...