un ricordo di Padre Anthony Elenjimittam

non è un caso che l’incipit del mio blog sia “tutto è bene”, preso in prestito dalle Upanisad (testi sacri indiani composti dal IX-VIII secolo a.C. fino al IV secolo a.C.)

non è un caso perchè è una delle citazioni che mi appuntai nelle varie conferenze tenute da Padre Anthony Elenjimittam a cui partecipai dalla metà degli anni novanta

una figura che mi ha dato molto con le sue parole ascoltate e quelle lette, con i suoi sorrisi ed il suo modo poetico di parlare della vita, di Dio, della morte

una delle cose che maggiormente mi commossero di lui fu una presentazione prima di una conferenza, quando di lui venne detto che le uniche proprietà che possedeva erano gli abiti che indossava in quel momento, impegnato come sempre è stato nel mettere in pratica il messaggio evangelico, anche con opere di assistenza nei confronti dei meno fortunati in India

ho saputo che Padre Anthony il 5 Ottobre ha lasciato la nostra dimensione terrena

questa cosa mi ha commosso, molto

mi rendo conto di avere scritto sul blog troppo poco di lui

ripropongo quei post ed altri due link circa la sua opera

https://parolesenzasuono.wordpress.com/2008/12/23/la-nascita-di-cristo-dentro-di-se/

https://parolesenzasuono.wordpress.com/2008/04/02/ecumenismo-cosmico-padre-anthony/

http://www.padreanthony.org/index.php

http://www.youtube.com/watch?v=1_MyLJVxc8I

e poi una fotografia di noi due insieme, a me molto cara, un attimo ed un sorriso che mi porto dentro per sempre, con la gratitudine per le emozioni positive che la sua presenza sempre mi hanno donato e con la promessa di continuare lungo il sentiero da lui proposto

 Torino, 25/11/2005

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

9 risposte a un ricordo di Padre Anthony Elenjimittam

  1. mitedora ha detto:

    Eccomi, finalmente sono riuscita ad aprire la casella commenti. Leggerti è seguire il tuo percorso, una luminosa scia verso e attraverso una ricerca. Ciò che tu proponi è affascinante, spirituale, intenso, impegnativo. Eppure leggero, come attraverso una nebbia turchese che man mano si apre. Un saluto. Dora.

  2. arielisolabella ha detto:

    un uomo straordinario un mondo un po’piu’solo e povero………

  3. theallamente ha detto:

    succede di incontrare persone straordinarie
    ed è bello accorgersene quando ci sono ancora. Talvolta si capisce troppo tardi…

    • Ivana Mucciola ha detto:

      L’uomo fa tanta fatica a capire le cose vere della vita perché si occupa soprattutto di quelle futili, ecco perché i grandi uomini sono spesso capiti dopo la loro scomparsa.

  4. 00chicca00 ha detto:

    non conosco purtroppo la persona di cui tu parli, ho letto quanto riporti e sono sicura fosse davvero una persona bella da ascoltare.con attenzione
    chicca

  5. ciprea ha detto:

    ci sono persone così speciali che hanno il compito di farci riflettere sul nostro cammino, che tracciano nuove strade dentro di noi. un pensiero di gioia e luce per il suo viaggio.

  6. Alephh ha detto:

    Non sapevo di questa tue conoscenza, però si vede che hai un approccio molto positivo con la vita, e soprattutto non è ostentato.
    Poi, il perché frequenti virtualmente anche me devo ancora capirlo. 🙂
    Ciao Ser

  7. Grazie per i tuoi link. Deve essere stata davvero una persona eccezionale e molto si intuisce anche da quello sguardo profondo e pieno di umanità, dal quel sorriso lievemente trattenuto che ha nella foto con te.

  8. Jessica Mathews z ha detto:

    Quello di Rachida, come spiega chi la frequentava, si configurava come un graduale percorso verso un mondo e una fede completamente nuovi .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...