sono stati commessi degli errori

scrivere del testo di uno dei propri autori preferiti è uno sbilanciarsi, allora che sia, ci sono tutte le premesse:

 

oltre seicento pagine che scorrono lievi come se fosse una novella di poche battute

 

la capacità di scandagliare l’animo umano nelle inconfessabili confessioni

 

tre / quattro generazioni della stessa famiglia analizzate nei loro momenti importanti ed in quelli irrilevanti

 

la capacità di prendere un convoglio di vagoni (i pezzi delle storie) e riassemblarli in maniera apparentemente casuale, con il capotreno in coda e la coda a testata, eppure tutto fila liscio ed il treno arriva a destinazione

 

quella semplicità di dire le cose, le più tremende, come se fosse un dato di fatto come constatare il colore del cielo

 

ed il concetto di base di questo romanzo: la libertà

 

libertà di fare, di essere, di scegliere, con le conseguenze del caso, quindi con le letture in retrospettiva ed in prospettiva

 

(forse anche) un ricordarci l’importanza della responsabilità personale, le conseguenze che le scelte determinano, in maniera pacata, adulta:

senza piangersi addosso

senza cercare fuori di noi responsabili

 

poi c’è il Franzen delle digressioni maniacali sui dettagli (il suo realismo isterico), gli effetti del trascorrere del tempo sulle persone e i loro caratteri

 

mi è parso un romanzo meno drammatico rispetto al suo più famoso “Le correzioni” o a “Zona disagio”, non lo so, di certo anche io nel frattempo leggo le cose in maniera differente

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

9 risposte a sono stati commessi degli errori

  1. lucianaele ha detto:

    Ho già preso nota.
    Buon pomeriggio e buona settimana,
    Luciana

  2. carla ha detto:

    oltre 600 pagine sono tantissime!
    (troppe 😉
    ultimamente riesco solo a leggere libri brevi, conciisi, ispirati….

  3. Giovanna ha detto:

    ci proveremo …un saluto sergio dopo tanto tempo

  4. julie59 ha detto:

    LO sto leggendo me lo ha regalato mia figlia… sono arrivata a metà ora sono in pausa ma presto riprendo la lettura 🙂

  5. dalila ha detto:

    Buongiorno,
    ho letto un tuo commento su altro blog: alteregos
    sui padri violenti. Mi ha lasciato molto perplessa la tua presa di posizione.
    Credi sul serio che si possa crescere meglio con un modello di violenza?
    Credi che la stessa persona in una famiglia felice e serena non sarebbe una persona più equilibrata, quanto meno.
    Ho sempre assistito a discussioni di questo genere.
    Qualcuno ha detto ” Ciò che non ti uccide, ti fortifica”, o qualcosa del genere, ma credo fermamente che siano parole di chi non ha visuuto determinate esperienze sulla propria pelle, altrimenti non parlerebbe cosi.
    Scusa se scrivo questo commento ad un post che non riguarda tale argomento, ma quando ti ho letto mi è venuta una gran voglia di gridare a tutti che la strada per essere “umani” è essere trattati come tali.
    ora tolgo il disturbo.
    Buona giornata

  6. mariella1953 ha detto:

    ciao
    ho trovato questa tua recensione su “Libertà” e mi sono fermata………..di Franzen ho letto “le correzioni” e “forte movimento”:Il primo mi è piaciuto tantissimo ,forse un po’ meno il secondo
    Questo ultimo romanzo lo avevo messo nella lista dei desideri e lo prenderò anche invogliata da quanto scrivi! buona giornata

  7. maumozio ha detto:

    ho amato “le correzioni” ma questo non sono riuscito ancora ad acquistarlo, mi hai quasi convinto!

  8. She almost long ha detto:

    che strani incroci, nei blog.

  9. gattaliquirizia ha detto:

    di Franzen ho letto “Forte movimento” e “Come stare soli”, e quest’ultimo mi ha praticamente costretta a comprare “quello che rimane” di Paula Fox. m’incuriosisce tremendamente il suo ultimo “Further Avay”, ne ho letto recensioni abbastanza antitetiche. chissà quando esce in Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...