un esempio di mitologia contemporanea

 

l’altra sera ero al parco pubblico per fare giocare la piccola

 

qualche attimo prima di fuggire per schivare l’ennesimo temporale mi è caduto l’occhio su un foglietto abbandonato a terra che la mia curiosità mi ha fatto subito prendere in mano

 

ecco la scansione dell’amore dello sconosciuto compositore per Pippo Inzaghi (io che non seguo il calcio a malapena sapevo che giocasse nel Milan…)

 

mi è parso bello vedere questo amore per un atleta, per i suoi sforzi e metodicità nel raggiungere risultati

 

non sempre il mondo del calcio brilla per limpidezza, ma almeno il cuore di chi ha scritto queste righe di certo sì

 

buona lettura

 

S

 

ps: per rendere più leggibile potete salvare il file e ingrandirlo sul vostro monitor

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

11 risposte a un esempio di mitologia contemporanea

  1. elisa ha detto:

    In questo momento spicca ancora di piu’ il candore di chi ha scritto queste parole …
    e in un mondo torbido queste sono boccate di aria pulita …

    buona serata
    🙂

  2. alephh ha detto:

    Ok per il candore di chi ha scritto.
    Però, Inzaghi era un grandissimo “cascatore” , cioè cercava di ingannare gli arbitri e questo non è leale, specialmente per un atleta che diventa simbolo per molti giovani.
    Di positivo ha il fatto di avere una volontà di ferro, e di non mollare anche se ha una certa età e molti acciacchi.
    Nel complesso, booh, a me non è simpatico anche perché sono invidioso di tutte le belle donne che lo circondano da sempre. 🙂
    Ciao e grazie del tuo commento sul tr.

  3. lauramentre ha detto:

    io sono più ignorante di te…Pippo per me é Pippo Baudo!
    🙂

  4. Silvia Novabellatrix ha detto:

    Il calcio non mi è mai piaciuto , non ne so nulla e nemmeno so chi sia Inzaghi ( davvero!). Tuttavia mi fanno tenerezza queste paginette contenenti un tale professione d’amore 😉 . Mi ci riconosco perchè anch’io ho avuto il mio idolo sportivo, per il quale ritagliavo foto ed articoli . Internet non c’era, allora…era tanto tanto tempo fa e con il calcio non c’entrava proprio nulla, ma dentro di me pregavo per un giorno di nascere sua connnazionale per poterla vedere e magari parlarle…:)

  5. setteanelli ha detto:

    la passione muove le persone, credo

  6. arielisolabella ha detto:

    anima candida davvero…

  7. LadySmith ha detto:

    Anche io non seguo il calcio ma mi rendo conto che ognuno ha le sue passioni e i suoi amori ed è bello quando riusciamo a metterle per iscritto con candore e semplicità. Io credo che potrei scrivere un libro su tutto l’amore che provo per Robert Smith e per i suoi Cure, ad esempio 🙂

    Saluti

    • parolesenzasuono ha detto:

      grandi i Cure—

      mi hai fatto tornare alla mente, tra gli a altri a partire da “Three imaginary boys”, un brano che adoro nella sua essenzialità ipnotica e visionaria:

      • LadySmith ha detto:

        eeeesssììììì lullaby è uno splendore anche se il pezzo che più mi emoziona (e mi fa sempre piangere durante i live) è Pictures of you. Ha qualcosa di magico 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...