in estasi ai tuoi piedi

 

Non c’è bisogno che lasci la tua stanza. Resta seduto al tavolo e ascolta. Non ascoltare nemmeno, limitati ad aspettare. Non aspettare nemmeno, stattene immobile e in solitudine. Il mondo ti si offrirà  spontaneamente per essere smascherato. Non ha scelta. Si rotolerà in estasi ai tuoi piedi.

(Franz Kafka)

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

11 risposte a in estasi ai tuoi piedi

  1. Giovanna ha detto:

    E io resto in silenzio ………………………
    buon fine settimana

  2. Harielle ha detto:

    bellissime parole
    ciao

  3. Lilla ... ha detto:

    per natura non sono portata a stare ferma ad aspettare … ma devo ammettere che, le volte che non mi sono affannata a ‘cercare’, le cose sono arrivate da sole … non sempre quelle che aspettavo e avrei voluto … ma una ‘risposta’, seppur negativa, è arrivata spontaneamente … 🙂
    buon fine settimana!

  4. mizaar ha detto:

    a me piace tantissimo stare in solitudine e attendere… buon fine settimana! 🙂

  5. emma ha detto:

    grande kafka…..e pazzo 🙂
    e tu….come stai?……
    stanotte mi sei venuto in mente…..mi sono chiesta come stai……
    me lo dici?
    anche se non leggerai….buon week end

  6. parolesenzasuono ha detto:

    in effetti queste righe ci chiedono di invertire la rotta—
    l’arte dell’inutilizzo di se stessi è molto in disuso—
    presi come siamo da obiettivi/mete/conferme di status ego etc etc… non sappiamo più lasciare che sia quanto deve essere—
    abbandonarci alla consapevolezza che non tutto è controllabile e gestibile, arrendersi alla idea di non potere essere davvero padroni nè del mondo nè, in un certo senso, di se stessi, dico—

    lasciare accadere il miracolo di percepire la parlata silenziosa della vita, non fatta necessarimanete di cose fatte / da fare quanto di pura esistenza in se stessa—

  7. redrose75 ha detto:

    infatti …
    ogni tanto …sssssssssssh ….
    parla la vita …limitiamoci ad ascoltare …

    dolce notte

  8. pif64rebecca ha detto:

    Ciao Sergio, passo da te per salutarti, una serena giornata in sincera amicizia Pif☀Rebecca

  9. Sonja A. ha detto:

    La solitudine….l’attesa….fanno parte di me.
    Scandiscono le mie giornate e il veloce scorrere dei mesi…
    Però vorrei che l’attesa non mettesse in secondo piano l’intensità delle giornate che trascorro perseguendo la meta…
    Spesso mi rendo conto di essermi letteralmente ‘bevuta’ quei giorni e mi fa male non serbarne lo stesso vivido ricordo…
    Quasi che avessi ricevuto un dono molto ambito e l’abbia accantonato dopo averlo frettolosamente scartato….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...