Dino Buzzati

ho trovato il link a queste tre audio-letture…

http://www.elapsus.it/home1/index.php/audioletture/352-buzzati-racconti

fatemi sapere…

visto il successo riscosso da questa immagine, la ripropongo ingrandita sul dettaglio dei quattro occhi—

da “Poema a fumetti” del 1969 di Dino Buzzati

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

16 risposte a Dino Buzzati

  1. mauro ha detto:

    mi viene il mal di mare a guardare questa immagine!

  2. gabriarte ha detto:

    ho ascoltato attentamente i tre racconti e tutti mi sono piaciuti mi hanno lasciato una sensazione di angoscia mi hanno riportato indietro come fa uno spicanalista quando cerca di leggere nei tuoi sogni ma poi mi sono accorta che non tornavo indietro ma che per anni ho ascoltato dietro l’uscio la salita di quella goccia ti ringrazio l’ho messo nei preferiti ciao buon fine settimana

  3. Sonja A. ha detto:

    Come Mauro, anch’io non riesco a guardare l’immagine senza provare (nel mio caso) la sensazione di avere gli occhi ‘balenghi’.
    Mi sono copiata nei preferiti il link e appena ho la mente sgombra me li vado a sentire.
    Grazie di cuore per la dritta, poi a me Buzzati piace assai. 🙂

    • parolesenzasuono ha detto:

      ciao Sonja, cosa ti piace maggiormente di Buzzati?

      • Sonja A. ha detto:

        Ciao Sergio, lo trovo molto coinvolgente al punto che mi trovo al centro delle sue narrazioni, risucchiata dalle sue parole, angosciata dalle trame e dal senso della vita e della sofferenza che trasuda da ogni sua composizione.
        Ha il potere di farmi riaprire certi cassetti che pensavo di aver chiuso per sempre, di appiattirmi e costringermi a guardarmi dentro.
        Perdona l’accozzaglia di parole, ma sono sensazioni che mi viene difficile spiegare.
        Se fosse un quadro, sarebbe un’opera di Otto Dix.

  4. parolesenzasuono ha detto:

    Buzzati è un caso di errata interpretazione—
    lui stesso si definiva un pittore che per hobby faceva lo scrittore—
    tutti lo conoscono come uno scrittore che per hobby faceva il pittore—

    ad esempio questo quadro—

    i doppi occhi—

    la doppia personalità celata in noi—-

    dentro e più dentro—-

    sino a conforderci e a chiederci se siamo “la stessa diversa persona” (alla Pasquale Panella)—

    non lo so, in effetti.

  5. maumozio ha detto:

    Qualche anno fa comprai un libro “Io e l’altro. Racconti fantastici sul Doppio” proprio sul tema!

  6. AndrElly ha detto:

    Ciao, sono appena approdata sul tuo blog e sono subito andata ad ascoltare i racconti di Buzzati.
    Devo dirti la formula dell’audiolibro mi piace moltissimo come idea ma che non riesco a condividerla appieno. A me piace avere un rapporto con le parole scritte: toccarle, guardarle, annusarle.
    Lo so, probabilmente sono di idee un pochino retrò…

    P.s. L’immagine della donna con i 4 occhi è davvero imbarazzante, non so quale coppia guardare!

    • parolesenzasuono ha detto:

      anche io preferisco la carta all’audio, il suo fascino, il coinvolgimento olfattivo e visivo della cosa in sè—
      però in certi momenti può anche essere rilassante lasciare entrare in noi le parole di un brano a occhi chiusi, lasciandosi trascinare in un luogo non-luogo in cui assistiamo alla narrazione essendo lì, vicino ai protagonisti, avvertendone le emozioni—
      dipende molto dalla bravura di chi legge, ovvio, mi è capitato di assistere alla recita di poesie da parte di un professionista della voce—
      uan esperienza molto coinvolgente, oltre alla profondità delle parole l’intonazione, il ritmo della lettura, tutto—

      incredibile

      (ben arrivata qui)

  7. mizaar ha detto:

    arghhhhhh, gli occhi mi fanno ” fallo fallo”!!! 😦

  8. Silvia Novabellatrix ha detto:

    ” La goccia”…bellissimo ed inquietante 😉
    Una cosa che mi sono dimenticata di scriverti : a me certi racconti di Buzzati proiettano dritta dritta nei quadri di Hyeronimus Bosch ( uno dei miei pittori preferiti)
    Ciao

  9. Pingback: influenze | tutto è bene

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...