l’abbraccio di Amma

20.000 a Milano in fila per un abbraccio—

 oggi servizi sui principali telegiornali, lei che entra in un tripudio di silenzio e lancia petali di rose, la gente in postura yogica e le mani giunte al petto che genuflette il capo al suo passaggio—

 a me la cosa piace pure, come idea, dico—

 e sono concorde sul fatto della trasmissione di campi energetici e cose del genere, da me personalmente sperimentati nel tempo—

e non voglio vederci nulla di male in quella donna che mi pare anzi simpatica—

mi chiedo però cosa motivi le persone accorse lì—

chissà se questi 20.000 abbracciano regolarmente i loro cari o magari lo fanno anche solo con le parole e l’ascolto—

e chissà perchè non trovano la loro Amma nella moglie, nel marito, nel figlio e devono accorrere a Milano da questa perfetta sconosciuta—

queste cose mi chiedo, e non per provocazione, così, solo per ricordarmi che a volte ci dimentichiamo che andiamo cercando chissà cosa lontano da noi, dimenticandoci delle ricchezze che già possediamo—

un abbraccio, ovviamente,

S

http://www.amma-italia.it/attivita-in-italia/incontrare-amma/programma.html

http://www.amma-italia.it/attivita-in-italia/incontrare-amma/darshan-abbraccio.html

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

11 risposte a l’abbraccio di Amma

  1. redrose75 ha detto:

    quante verità …
    si .. a volte non ci rendiamo davvero conto
    delle ricchezze che possediamo …
    buona serata
    🙂

  2. pif64rebecca ha detto:

    Si si parole sacre, se penso io ho mai abbracciato qualcuno che non conosco almeno un mese.. preferisco ad abbracciare mio marito..

  3. Lilla ... ha detto:

    Oscar Wilde diceva che ‘la felicità non è avere quello che si desidera , ma desiderare cio che si ha’ …
    io mi auguro che la metà delle persone che saranno lì ci vadano per consolidare una pratica già in loro uso come ‘ascoltare ed abbracciare’ le persone che amano e che, l’altra metà, possa prendere spunto da questo incontro …

  4. semplicesai ha detto:

    …un abbraccio è TANTO…
    io non riesco ad abbracciare qualcuno se non provo una grande emozione! Abbracciare, per me, è mettere a nudo la mia anima…donare me stessa…non è facile ma proprio per questo l’abbraccio è così PREZIOSO e BELLO :O)

    e a proposito, ecco che tu mi fai venire in mente una canzone di Mia Martini in cui canta:

    “Ma l’uomo non capisce e cosa fa? Ha il mare in tasca e l’acqua va a cercar”

    …il racconto di Buzzati è triste ma VERO!!! Quante “scatole” buttate via…e quando ce ne rendiamo conto è ormai troppo tardi…SVEGLIA!!!! (ma per il momento, buona notte)

    Giovanna

  5. fab ha detto:

    condivido quanto scrivi e quello che hanno già commentato sopra..
    trasmissione campi energetici? cioè…

    • parolesenzasuono ha detto:

      è un discorso di “campi di forza”

      ognuno di noi in base al proprio umore diffonde attorno a sè un’aura o campo energetico, ci sono persone che li percepiscono nettamente, addirittura hanno la visione dei colori di tale emenazione energetica

      sono fenomeni rilevabili scientificamente, con strumentazioni “ufficilai”, non stregonerie taroccate

      credo sia esperienza di molti “percepire” degli stati d’animo negli altri, anche senza parlarci

      vi sono tecniche che mirano a lavorare su tali emanazioni, quali il Reiki e parte dello stesso Yoga

      quando riceviamo uan stretta di mano, un abbraccio o un bacio possiamo avvertire questo flusso energetico, questa energia, ecco

  6. Sonja A. ha detto:

    Ci si rende conto di quanto si era ‘ricchi’ e fortunati solo quando quei tesori non ci sono più.
    Da un pò di tempo sto infrangendo questa cattiva ‘regola’ e abbraccio mia madre ogni volta che torno a casa dopo le mie frequenti assenze.
    La prima volta da fredda donna teutonica qual’è, si è irrigidita e mi ha chiesto se stavo bene tentando di gelare il mio slancio.
    Malgrado i suoi sforzi e il suo essere sempre sfuggente (questione di carattere, mi vuole un bene dell’anima e me lo dimostra anche se a modo suo), piano piano si sta facendo coinvolgere e quel breve abbraccio a me regala tanto.
    Un pò di quel tanto è anche in questo abbraccio che regalo a te e a tua volta darai ai tuoi cari….

  7. Silvia Novabellatrix ha detto:

    L’abbraccio è un gesto meraviglioso che però a me erompe spontaneo…a volte anche troppo. Tuttavia pure io , seppur ben conscia della valenza del contatto e del bisogno disperato che ce n’è ovunque, resto scettica davanti ad “abbracci collettivi” come questo. Ma questa è solo una mia opinione personale….mi dà più l’idea della dispersione di energia in troppi rivoli…

  8. Martine ha detto:

    io non ne sapevo nulla.. sennò sarei andata!!
    buona domenica
    marty

  9. emma ha detto:

    …..premettendo che a me non piace toccare chi non …ha un’energia che mi piace….
    e che non sarei andata comunque……
    però….se conosci i campi energetici dovresti capire perchè corrono ad abbracciarla….
    il 5 si passa anche solo stando vicini….ed un’abbraccio è certamente più …soddisfacente…
    si…li capisco perfettamente e sono contenta siano andati in tanti…..
    chissà….a forza di…..prima o poi la gente prenderà coscienza di cosa si può non vedere ma sicuramente si sente e fa cambiare la vita….

    un abbraccio….virtuale a te….solo da emma 😉

  10. semprevento ha detto:

    Ciao ,
    eccomi qua…
    mi è subito venuto in mente Leo Buscaglia…con i suoi abbracci…
    E’ curioso questo personaggio orientale….dispensa abbracci…evidentemente capisce che siamo soli e senza abbracci da cercarli fuori dalle nostre case…
    Probabile che se fossi stata a Milano…non sarei andata…Queste cose non mi piacciono molto…avrei preferito un incontro diverso…un dilogo diretto…
    Cmq, parlare di energie è affascinante…di yoga…di aura…fa parte del fascino orientale…del resto le filosofie di vita , quelle davvero profonde , ci arrivano dai paesi più poveri …l’india ne fa parte, nonostante le sue maestosità…chissà perchè…evidentemente di materile c’è ben poco di cui nutrirsi…resta lo spirito…e quello chiaramente non ha un costo in denaro…ma di solo sacrificio.
    Osho, per esempio …alto personaggio emblematico per me, ben inteso.
    Un anno fa lessi un libro, scritto da un autore indiano…il bambino on i petali in tasca. Ne sono rimasta folgorata. Intenso e cruento…dovresti leggerlo…
    capiresti il perchè resto sempre in disparte davanti a certe esternazioni…
    Cmq, se tutt questo serve ad infondere un pò di bontà a questa umanità….senza coscienza…ben venga Amma o chiunque…
    con simpatia
    vento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...