Sulla riva – Mario Luzi

 
Sulla riva

I pontili deserti scavalcano le ondate,
anche il lupo di mare si fa cupo.

 

Che fai? Aggiungo olio alla lucerna,
tengo desta la stanza in cui mi trovo
all’oscuro di te e dei tuoi cari.

La brigata dispersa si raccoglie,
si conta dopo queste mareggiate.
Tu dove sei? ti spero in qualche porto…

L’uomo del faro esce con la barca,
scruta, perlustra, va verso l’aperto.

Il tempo e il mare hanno di queste pause.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Sulla riva – Mario Luzi

  1. ariel ha detto:

    …le sirene dallo scoglio cantano …

  2. Cinzia ha detto:

    Luzi, l’oggetto amato e odiato di un difficilissimo esame. Senza quegli opprimenti orpelli… è decisamente da riscoprire 🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...