pizze da asporto (e sintomatologia della stanchezza cronica)

 

all’apice della stanchezza mia e di mia moglie per la gestione di due bimbi piccoli, la casa, il lavoro etc etc etc a volte optiamo per le pizze da asporto—
 
così facendo evitiamo la problematica del cucinare e della conseguente pulizia del caso—
da tempo abbiamo cambiato pizzeria di riferimento, quella di prima era troppo salata e non solo in termini di gusti, diciamo—
 
quindi una volta raccolti i "desiderata" scatta la telefonata di prenotazione e subito dopo parto in auto perchè nel frattempo il pizzaiolo inforna—
 
ultimamente si erano purtoppo verificati almeno due casi in cui l’ordinazione anzichè essere registrata dalla signora alla cassa (napoletana verace) era stata intercettata da un uomo e una volta giunto io lì non risultava alcuna traccia di ciò—
la seconda volta che mi era successa questa cosa lo dissi alla signora che inscenò una indagine interna e ricevetti mille scuse—
 
ecco, l’altra sera  è accaduto di nuovo.
stavolta alla cassa c’era una signorina molto gentile e spiaciuta.
alchè, sarà anche la stanchezza, mi sono sentito in diritto di protestare un po’ e lei si è sentita in dovere di chiedere a tutti (credo anche in cucina visto che è scomparsa per un po’…) se le pizze di "Sergio", insomma…
 
va bè.
 
poi accade l’irreparabile.
 
la signorina giunge sorniona vicina a me (da dove sia sbucata…mistero…).
mi chiede con voce tenera (?) se per caso non avessi fatto l’altro numero della medesima pizzeria (hanno un’altra attività in altro paese con medesimo nome…) ed io, con fare sicuro, estraggo il cellulare e vado alla "chiamate effettuate" per mostrarle il numero e….insieme alla signorina, apprendere di avere chiamato altra pizzeria, quella del mio paesello, diretta concorrente loro—-
 
alchè ho realizzato che:
– almeno tre volte a nome "Sergio" in altra pizzeria sono andate sprecate due pizze….
– che in quella pizzeria di certo ora esiste un avviso alla cassa con il mio nome per la serie "non prendere ordinazioni da questo burlone" (diciamo così, va’, che non conosco il napoletano "stretto"…)
– che eventuali ordini in quella pizzeria dovranno essere fatti a nome "Clementino" o "Genoveffo" onde evitare sospetti (almeno che abbiano un tracciato della mia impronta vocale…);
– che in questa altra pizzeria in cui ho fatto istituire una sede distaccata della polizia segreta, per mesi, anni, secoli, dovrò presentarmi a testa bassa;
– che la stanchezza a volte fa fare delle figure di MXXXX davvero niente male…
 
diciamo che almeno la cosa ha rallegrato la famiglia, perchè per quanto riguarda le pizze, bè, ovviamente, come sempre, sono state ingurgitate fredde, tra un pianto della piccola e una richiesta del grande.
 
(eppure sono i momenti più belli della mia vita)
 
 
 
 
Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a pizze da asporto (e sintomatologia della stanchezza cronica)

  1. Harielle ha detto:

    Che quadretto divertente hai disegnato! diciamo che le pizze a casa, di sera, sono una salvezza anche a figli cresciutelli…e la mia di anni ne ha compiuti di recente 18:))))) Vuoi mettere il tutto relax di ordinarle – io devo solo telefonare e mi arrivano a casa dopo mezz’ora – e poi dover solo pensare a mangiarle senza lavar piatti e stoviglie? Ecco, solo una pecca, che la mia pizza express abituale, di sedicente origine napoletana, non prepara la vera napoletana…io che sono una emigrata partenopea, la so riconoscere bene…forse a te va meglio:)))Un caro saluto

  2. Patrizia ha detto:

    figli piccoli o grandi, la pizza per cena è una bella invenzione unita a focaccia e torta di ceci, fai presto, non sporchi, e in men che non si dica la cucina è in ordine, so che qualcuno non condividerà, ma noi usiamo, molto più raramente, ma con piacere il mac drive. Un saluto

  3. Mauro ha detto:

    la pizzeria è a 30 metri da casa ma loro preferiscono l’ordine via telefono, promettendo di recapitarla in breve tempo;tempo che varia da 15 minuti (giubilo) a 2 ore (esasperazione)….

  4. Brazir ha detto:

    mmmmmmmmmh e optare per una consegna a domicilio???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...