s p e c c h i o

 

E lo specchio non vi giudica dai successi che avrete ottenuto nella corsa al denaro, al potere, agli onori; ma soltanto dalla Causa che avrete servito.

Tenendo bene a mente il motto degli hidalgos spagnoli: "La sconfitta è il blasone delle anime nobili".

Indro Montanelli

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

8 risposte a s p e c c h i o

  1. silvia ha detto:

    Sì è vero……ma anche allo specchio molti vedono solo quello che vogliono vedere, limitandosi a rimirarsi nella propria esteriorità.

  2. Emanuela ha detto:

    Le vittorie rafforzano l’ego.Le sconfitte ti ricordano l’umiltà. Accettare con umiltà una sconfitta significa aumentare le vittorie.Un abbraccio, serena settimana.

  3. Dora ha detto:

    E’ nella capacità di rialzarti sempre la vittoria VERA!!!!ciao Sergio

  4. OSV-BARBATUS ha detto:

    —E noi sappiamo che Indro Montanelli fu un fortissimo animo nobile che seppe dire di no al "padrone" del momento, dal fascismo in poi!Ciao, Sergio. Ne apprfitto per formulare per te e le persone che ami gli auguri più cordiali per le prossime festività.

  5. spiralisegrete ha detto:

    …l’accaparramento, il possesso sono la patologia di una umanità che ignora la casualità che l’ha portata a svilupparsi in questo pianeta e che il suo permanervi dipende dalla coscienza della frugalità, del minimo indispensabile per la salute del corpo e lper l’equilibrio del mondo vivente. Ci comportiamo, invece, nonostante la scienza, come il più terribile dei virus…ci mangiamo tutte le cellule possibili e desertifichiamo…il natale delle famiglie é diventato il natale dello shopping…C’é chi resiste e non si arrende…Auguri ai resistenti…

  6. lolli ha detto:

    Mah! Mi sono ripetuta per anni che le sconfitte sono quelle che rendono più forti e capaci, e mi sono ritrovata ad essere sì, più brava, ma a non poterne più fare a meno, pena un … disconoscimento! In altre parole, va bene e fa bene riconoscersi essenziali per la vita, ma ricordandosi di metterci sempre quel barlume di "coscienza individuale" che ci dia la misura, almeno, di quanto stiamo crescendo :-)!

  7. Jo ha detto:

    Ti guardi allo specchio, ogni mattina, quando ti spruzzi in faccia l’acqua gelata, ti sistemi i capelli, ritocchi gli inestetismi… e qualche volta accade di parlare alla tua immagine che ti guarda, che riflette implacabile un volto che sei abituato a sentire, ma non a vedere.. e che ti risponde quel riflesso? cosa dice te stesso di te stesso? si può fingere, ma solo fino a un certo punto. Se poi hai attraversato il mare della sconfitta e sei riemerso sulla sponda opposta, allora sì, ti guarderai negli occhi con un guizzo di ironia e aggiustando l’ultima ciocca ribelle, ti allontanerai fiero per andare incontro alla vita.Un abbraccio sergio, mi dispiace per queste lunghe assenze…ma hai visto l’invito??!!!!Jo

  8. Harielle ha detto:

    Sì, la coscienza è uno specchio. Almeno stesse fermo. Più la fissi, invece, e più trema (Ugo Ojetti)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...