bivio?

 

meno abitudini hai,

più sei vivo.

 

Osho

 

 

(immagine dal blog di Emma)

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

26 risposte a bivio?

  1. py ha detto:

    verità assoluta…condivido pienamente

  2. Sergio ha detto:

    però qualche abitudine rende la vita più facile!è tutta una questione di equilibri!

  3. silvia ha detto:

    non sò…..penso che non esista nessuno senza qualche abitudine……troppe senza dubbio diventano un condizionamento, come in tutte le cose bisogna trovare il giusto equilibrio.

  4. e...vado... ha detto:

    ….mmm……..pensavo di essere stata più chiara ;)non ho scelte da fare…da sempre sulla stessa strada,,,mesta per chi amo e sento….tirato di qua e di la…..;))…..buona giornata

  5. e...vado... ha detto:

    p.s.:bella la foto :))))))

  6. Carlo ha detto:

    Una vita senza abitudini è sempre in tensione…Bisogna vivere inalternanza tra abitudine e novità, ovvero anche variare il modo di fare le stesse cose. Per esempio, mangiare è un’abitudine ma sempre la stessa pietanza scoccia!L’Equilibrio da un senso a tutte le cose.Buon fine settimana da Carlo.

  7. MARIA ha detto:

    i molti ábitudini non significa che sono anche vicini anzi ,,sulla vita conta la quallita e non la quantita buon fine settimana sergio

  8. Luciana ha detto:

    Io ho molte abitudini, però a volte mi piace improvvisare…….Certo bisogna usare un certo equilibrio.Buon week-end, Luciana

  9. JACKMAX ha detto:

    le abitudini uccidono stimoli e creatività…la ripetitività dei gesti è solo ordine esteriore che và a supplire a grandi casini interiori….viva l’improvvisazione ed il bivio..

  10. ventodeldeserto ha detto:

    é vero…..ciao S….mi fai sentire in colpa….io ho un brutto vizio…..la mia bianca cannettina…..ahahhaha….scusa lo spirito….io fumo…..dalle 20 alle 30 sigarette al giorno…e forse in questo periodo anche di più…..i vizi sono qualcosa di veramente assurdo se ledono la salute nostra…..non faccio e non sopporto i moralisti….fumo perchè mi piace e al diavolo le polemiche….e tutti quei salamelecchi……tra i mali peggiori si sceglie quello minore….se fossi alcolista, sarebbe peggio…..(credo)…..Per quanto riguarda i vizi capicci…beh…..su quelli che posso dire?Nulla di nulla…….evviva i vizi….ce ne sono una miriade….dal mettersi le dita nel naso…..tra i capelli……lo schiocchiare delle dita…ai vizi sperperoni….inconsueti….che diventano manie……sempre schiavi di qualcosa siamo…..dal più umile al più danaroso….vedi gli sceicchi…..non è un vizio l’ostentare tanta ricchezza inutile, come tenere 40 ferrari in garage….o la pista di neve in mezzo al deserto?sul fatto che le abitudino uccidono……..forse si….sul fatto che tutto all fine è opinabile…anche….potrei star qui a discutere per ore….ti annoierei….e mi annoio pure io…..di ogni cosa dovremmo farne tesoro…invece…..le virtù son così rare………………………..l’equilibrio…comedice Carlo…quello occorre…..raro anch’esso…..week sereno….ventops: da piccola avevo il vizio di girare i bottoni fino a staccarli….mia madre me le suonava sulle mani…..ma io….come potevo….facevo carte falze….hahhaha e alla fine li staccavo tutti….baci

  11. FORSE ha detto:

    non conosco la signora(o è un signore?)osho,ma non vedo alcun nesso fra l’avere abitudini e il sentirsi vivo

  12. sergio ha detto:

    forse io:l’abitudine meccanizza le azioni facendoci perdere la freschezza della "prima volta"…ma è un discorso anche più "sottile": l’abitudine di norma viaggia assieme all’attaccamento per le cose e le persone…non il desiderio ad essere condannabile, è l’attaccamento che non f afruire in maniera naturale le cose/ situazioni…(ognuno ha i suoi "sacri" vizi, siamo umani, ci mancherebbe…)bello jackmax, ecco: l’ordine esteriore che non combacia con quello intimo…da rifletterci, su…

  13. FORSE ha detto:

    sorry…………..non mi convince.ci sono cose che sono talmente belle che la prima o la milionesima volta ……………è sempre la stessa sensazione

  14. sergio ha detto:

    forse io:questo blog non è inteso come forma di propaganda religiosa/filosofica…non sono alla ricerca di adepti o consenzienti…pertanto che tu non sia convinto mi lascia indifferente…io propongo delle cose che piacciono a me, tu sei un lettore, cosa queste cose suscitano in te è affare tuo, non mio…buona serata,buone cose,S

  15. Annadigiugno ha detto:

    La abitudini hanno un loro moivo d’essere, basti pensare al guidare, lo possiamo fare anche senza pensare, anche pensando ad altro, anche quasi non accorgenoci di cosa stiamo facendo..penso sia queto che Osho abbia voluto rimarcare: le abitudini tolgono consapevoezza di quello che stiamo facendo…se facessimo tutto per abitudine o con abitudine finiremmo per vivere senza essere presenti. E la vita diventa vera quando le azioni sono fatte con attezione, quando siamo presenti a noi stessi, quando abbiamo consapvolezza di quello che stiamo facendo, quando "vediamo" e non limitiamo solo a guardare distrattamente… grande Osho.

  16. lolli ha detto:

    E’ un periodo in cui ho dovuto bypassare le abitudini … più del poterle esercitare, mi mancano i presupposti che mi facevano essere contenta di mantenerle. Credo che non si possa fare a meno di crearsene, o meglio di desiderare la ripetizione di determinati eventi, quando questi ci donano benessere e ci permettono l’espressione della nostra affettività … Ma ogni cosa ha il suo tempo … Buona serata Sergio!

  17. FORSE ha detto:

    io sono un lettore e commento ciò che leggo…………..lo faccio educatamente in tutti i blog che frequento.se da te le impressioni suscitate da ciò che posti non sono bene accette se non in linea con il tuo pensiero………….è meglio dirlo prima.comunque sia non commenterò più….se non è gradito o addirittura indifferentebuona serata anche a te

  18. Mauro ha detto:

    Rendere pubblico un blog significa oltre che lasciarlo leggere a molti, anche aspettarsi che qualcuno abbia un punto di vista diverso dal nostro, magari aiuta a vedere le cose da un’altra angolazione.Anche io non vedo il nesso tra l’avere abitudini, che posso essere anche piacevoli e riservare sorprese continue, e l’essere meno vivo.Da quanto leggo però temo che farò la fine di FORSE IO.

  19. Harielle ha detto:

    Credo che la frase di Osho voglia semplicemente significare che uscire dall’abitudine significa intraprendere strade nuove, anche nei gesti quotidiani. Concordo con quello che dice Anna. Certe volte davvero basta uscire per un momento dalla routine per vedere il mondo con occhi diversi. Un caro saluto

  20. ariel ha detto:

    pero’le abitudini salutari sono …tali!!!:-D

  21. ariel ha detto:

    ed anch’io non ho capito perche’te la sei presa per il commento di forse io(che nome e’??:-DDD..ciao!!!

  22. ... elisazingarafelice ha detto:

    … Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine…..(Martha Medeiros … e se sento ancora dire che è del "mio" Neruda urloo!!!)soffocato dai soliti gesti … da una routine che addormenta il cuore …che vela gli occhi e nn ci fa vedere oltre ….soffocato dalle stesse parole …. che diventano suoni senza senso …Dolce weekend…sorrisi ….elisa

  23. maria rosaria ha detto:

    forse dovremmo distinguere tra le abitudini che appiattiscono la creatività da quelle che invece diventano piacevolezza di vita: ci sono abitudini "imposte", altre sopportate, altre ancora diventate noiose e faticose ma ce ne sono altre che se si interrompessero, se si modificassero ne sentiresti subito la mancanza. Tra le prime potrei forse annoverare il pranzo di Natale che per abitudine preparo io per il parentado…ebbene…spesso mi lamento, mi affatico, propongo il ristorante, ecc..ma ad es il Natale scorso una mia nipote non ha partecipato al mio abitudinario pranzo natalizio, preferendo un Natale diverso…beh…mi è mancata quel giorno, e anche tanto. Sto già pensando al menù per il 25 e sono contenta di sapere che lei sarà con noi..però…se mi proponessero un Natale in alta montagna…eh…partirei subito …e il pranzo lo farei slittare all’epifania…ma non lo annullerei.L’attaccamento (non soffocante) verso le persone che ami non è poi così brutta cosa purchè lasci il giusto spazio per vivere e far vivere.ciao

  24. sergio ha detto:

    la mia reazione alle righe di "forse io" è stata vista come "sproporzionata"…è vero che a tratti posso risultare ostile ed intollerante…chi mi "conosce" meglio lo sa…non sono qui a giustificarmi o a chiedere scuse…sono, come sempre, io: con lati luminosi ed altri oscuri…un uomo, non un santo (grazie a Dio…)…:-)

  25. ventodeldeserto ha detto:

    …S, ho imparato subito come sei….ma mica è facile capirti a volte……..si accetta, si rispetta, si discute…….si condivide…..ongi testa ha un cervello…cmq….vedi quante considerazioni hai suscitato?il fine giustifica i mezzi…il tuo era quello di far riflettere….fanno bene le riflessioni….a volte ce ne dimentichiamo….inconsapevolmente perdiamo le sane Abitudini,,,,,nonchè Vizi….tremendamente irremovibile come sempre……ciao Svento( con me non ti arrabbiare perchè io son sensibile e ci resto malissimo!)

  26. Edoardo ha detto:

    Vorrei avere delle buone abitudini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...