Pesce d’aprile – Samuele Bersani

YouTube – Pesce d’aprile – Samuele Bersani
 
Scarica l’ultima versione di Flash per visualizzare il contenuto

Oggi un’albergo ad Alcatraz
domani un’ostello a Guantanamo
le villette degli orrori in bed & breakfast
e su Erode un bel parco tematico
l’assasinio di John Kennedy
è un musical a Broadway
si però poteva metterli
dei cuscini un pò più morbidi

oggi un campeggio a Neanderthal
domani le terme a Chernobyl
Hiroshima a pagamento come Disneyland
con dei prezzi un pò più ragionevoli
ma è un affare se consideri
che ho bevuto più del solito
c’è un pacchetto di coriandoli
col sacchetto per il vomito

mi sembra impossibile
da non capire
è come vivere
in un pesce d’aprile
è sempre bellissima
la ciccatrice
che mi ricorderà
di esser stato felice

un sole color clinica
tra le nuvole bende da togliere
all’unisono si aprono i cancelli
che sei già dentro e ormai non puoi scendere
dalle ruote paronamiche
si riprendono anche i crimini
che finiscono sù internet
fra lo sport e gli spettacoli

mi sembra impossibile
da non capire
quì è come vivere
dentro un pesce d’aprile
è un gusto difficile
da definire
è commestibile
o invece mi uccide

dovè che andiamo?
nelle sabbie mobili a smatire cellulite
fermi in coda immobili e lontano dalle uscite

mi sembra impossibile
voglio capire
è come vivere
in un pesce d’aprile
divento insensibile
devo dormire
conto le pecore
con in mano un fucile.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Pesce d’aprile – Samuele Bersani

  1. Carlo ha detto:

    Il Gusto di camuffare ciò che è MALE in bene…Vorrebbe far dimenticare…oppure far pensare che poi non era tanto MALE?La Storia non si cancella con un colpo di spugna o con delle tende nuove!Buon Pomeriggio da Carlo.

  2. sergio ha detto:

    mi pare che questo brano stigmatizzi bene la realtà in cui viviamo…i paradossi quotidiani e le cronache lo confermano…un eterno "pesce d’aprile" che noi chiamiamo realtà…un correre dietro a novità costanti…(ci facevo caso la settimana scorsa….ogni cosa è perennemente NUOVA in questa società contemporanea che ha compreso il bisogno essenziale dell’uomo di non annoiarsi dell’abituale…)a parte il fatto che VERAMENTE Alcatraz è divenuto un albergo di lusso…il resto sono ipotesi poco improbabili…nota: forse uno dei migliori testi di "denuncia" di Bersani, che in questo brano ospita Lucio Dalla…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...