Un periodo pieno di sorprese

finalmente, dopo tre anni, è uscito il nuovo album di Samuele Bersani.

In questi giorni stanno diffondendo questo nuovo singolo, davvero bello…

Io non lo leggo valido solo per la fine di una storia di Amore, può essere adattato anche per altri tipi di relazioni…

 

YouTube – Samuele Bersani – Un periodo pieno di sorprese
 
Scarica l’ultima versione di Flash per visualizzare il contenuto

 

Comincia a ingiallirsi il nero del livido,
non è più così tanto nitido

e da oggi il dolore ritorna
semplicemente sottocutaneo.
Ho cambiato la scheda al telefono,
ho lavato nel lago lo spirito
e nel farlo il tuo corpo ha finito per essermi estraneo.

E’
e non si contano più le offese
che per decenza mi rimangerei.
Ma ero stanco di sentirmi come
uno straccio sotto a tuoi piedi,
mi sarebbe esploso il cuore prima o poi.

Alla parte non mi presto del povero Cristo
e perchè mai tu l’hai data a me,
vuoi rispondere perchè
io dove finisco
in quale labirinto
se non c’è
uscita o speranza di evadere.

Continua a ingiallirsi il nero del livido,
non è più di dominio pubblico
e da oggi il ricordo diventa
eternamente contemporaneo.
La vendetta è sevita sul tavolo,
da strapparti dei fili dal cofano,
ma nel farlo il piacere sarà
quello si momentaneo.

E’ ,
in sottofondo a queste imprese
la musica pian piano salirà.
Voglio prendermi un registratore,
per tenerci dentro le parole
di quel proverbio che mi servirà.

Alla parte non mi presto
di chi è crocifisso
e perché mai tu l’hai data a me,
vuoi rispondermi perchè
io dove finisco,
in quale meccanismo
se non c’è
uscita o speranza
non c’è
nessuna certezza di evadere.

Alla parte non mi presto del povero Cristo
e perchè mai tu l’hai data a me,
vuoi rispondere perchè
io dove finisco,
in quale labirinto
se non c’è
uscita o speranza,
non c’è
nessuna certezza di evadere.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Un periodo pieno di sorprese

  1. py ha detto:

    io ero rimasta a chicco e spillo…eheheh

  2. py ha detto:

    l’uscita c’è sempre, basta cercarla….

  3. sergio ha detto:

    bè, Py, ti assicuro che il Bersani di oggi è molto differente dai tempi di "Chicco e spillo"…da anni sforna album molto meno commerciali; personalmente penso che sia un acuto osservatore delle contraddizioni del vivere quotidiano e possegga la rara capacità di parlare di ricordi ed emozioni in maniera non banale o smielosa…(è uno rarissimi uomini per cui mia moglie stravede, anche…)

  4. Carlo ha detto:

    Bhè tanto ingiallito sto livido non è..se vuole strapparle i fili dal cofano…Ahahah!Le relazioni che ti segnano…sono incancellabili…E’ inutile coprire i ricordi con la sabbia, farai sempre paragoni …La vita è esperienza…E la memoria umana normalmente non è RAM.Buona Giornata da Carlo.

  5. ... ha detto:

    Sergignooooooooo…Ciaoooo e’ un po’ che nn ci si sente….Sono felice di accettarti anche qui…Bel testo quello di Bersani…ora corro a sentirlo e poi lo posto xke’ ancheper MUA’ e’ un periodo pieno di sorprese….Ti abbraccio di luce caro SergioEden

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...