girare in tondo

se fai sempre le stesse cose
ottieni sempre gli stessi risultati
 
 
Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

21 risposte a girare in tondo

  1. Carlo ha detto:

    Dipende…all’inizio le fai male;pian piano migliori…Alla fine trovi la soluzione ideale…Da questo punto in poi o diversifichi o comincia la noia.Buona giornata da Carlo.

  2. JACKMAX ha detto:

    concordo con carlo…prima o poi a forza di bussare alla medesima porta..o qualcuno la apre o la si sfonda…cambia solo il numero delle volte…a far la differenza trà il tentar non nuoce ed il perseverare è diabolico…

  3. ReS ha detto:

    Proprio vero!Come possiamo illuderci che le cose cambino in meglio se continuiamo ad agire nello stesso modo?Il segreto di una vita migliore e più colma di successi credo stia nello sbarazzarsi delle idee vecchie e malsane. Bisogna sostituirle con nuove idee vitali, dinamiche e con un nuovo modo di agire se vogliamo rimettere a nuovo la vita.La felicità può essere ottenuta nello stesso modo in cui si ottengono buoni muscoli o si impara a suonare uno strumento musicale…..cioè con l’esercizio. Proviamoci!

  4. py ha detto:

    infatti la parola SEMPRE sarebbe da depennare….insieme al MAI….

  5. sergio ha detto:

    allla domanda "quando si inizia ad invecchiare?" risponderei "quando si smette di provare del nuovo"…ecco attorno a noi giovani-già-vecchi a venti anni e magari anziani-giovani a sessanta anni…non è una questione di età: la Vita è tale quando è in movimento, con la mente ed il cuore…la staticità è sinonimo di morte…fare sempre le stesse cose è rassicurante perchè conosciamo già il risultato che otterremo…non esporsi alla novità è un ottimo metodo per privarsi di nuove emozioni e della ricchezza in cui siamo avvolti…mettersi in discussione non è per tutti…non ci vuole chissà cosa, comunque….ad esempio sabato pomeriggio ho acquistato una rivista che era da anni che non compravo più, dai tempi dell’università, con articoli tratti da di politica internazionale, anche…che me ne faccio di quello? nulla, forse: non apllicherò alla mia vita certe cose, però so che si può imparare sempre qualcosa da ogni evento, e di fatti mi piace rispolverare certe cose ed apprenderne di nuove…che mistero è la Vita, direi.

  6. py ha detto:

    si e noi non facciamo altro che parlarne…parlarne…parlarne….

  7. Carlo ha detto:

    Si inizia ad invecchiare quando si smette di giocare, di scherzare di sdrammatizzare…Ci sono Giovani VECCHI! sempre polemici, negativi che non vedono futuro..pur sperimentando tecnologie ed esperienze sempre nuove. C’è chi nella routine ci sguazza di gusto e non la cambierebbe per nulla al mondo.La monotonia può annoiare ma non invecchia!Buona Giornata da Carlo.

  8. bisbetica ha detto:

    Mica son sicura che sia proprio così semplice sta questione :-)Perchè uno fa le cose sempre nello stesso modo?

  9. Amelie ha detto:

    Fai sempre le stesse cosee diventeraite stesso–Kiss:))))

  10. sergio ha detto:

    te dici, Anna ?o fare sempre le stesse cose ti aliena da te stesso proiettandoti in una ripetitività dispersiva e monotona?per diventare se stessi non credo si debba fare nulla, ad esempio…magari fermarsi un attimino e riprendere il dialogo interrotto ai tempi della adolescenza quando ci si rendeva conto che si "doveva" crescere, ad esempio…

  11. bisbetica ha detto:

    dipende se fai sempre le stesse cose perchè diversamente da così non le senti tueo se fai sempre le stesse cose "costretto" da quello che devi fare

  12. Amelie ha detto:

    se non fai nullanon succede nulla.questo è ovvio.kiss..contento te.

  13. sergio ha detto:

    "il tarlo dell’abitudine" di Aurobindo…l’abitudine…devo ritrovare il passaggio di Buzzati in "Il deserto dei Tartari", magistrale al riguardo…a differenza del "fresh eyes"…o sguardo bambino su cui ho in mente di fare un post…era un porsi di fronte alla frescehzza con cui facciamo le cose, ovvio che uno può sbucciare patate tutta la vita, dipende come lo fa, come vive il momento, se ha coscienza di quanto sta facendo in quell’attimo…Anna: non è vero che non facendo nulla non accade nulla.già il non fare nulla è un non fare accadere, quindi….

  14. Ŗļζ∂Ŗ฿ ha detto:

    Siamo tutti criceti. Solo che non vediamo la ruota.

  15. Esilde ha detto:

    Premetto che non amo ripetermi nei gesti,nella routine mortificante e ripetitiva…ma qualora mi trovo a compiere una tal cosa già fatta…non è quest’ultima come la precedente…in ogni caso…poichè la componente o i componenti del momento non sono,di conseguenza, affatto identici …Entra in gioco l’umore,fattori ambientali,lo stato fisico,psicologico…poichè credo che se ogni lvolta… amiamo ciò che facciamo sarà sempre come scoprirla allora…in quel medesimo istante…x cui il risultato che si otterrà sarà del tutto diverso…Buona serata…ciao!

  16. Amelie ha detto:

    Premetto che non ho tarli di nessun tipose mai li avessi avutiho fatto derrattizzazioneai mobili.da tempo.kiss

  17. antonella ha detto:

    Penso che per cambiare le cose che si fanno, per cambiare l’abitudine occorre essere cambiati dentro, o meglio occorre acquisire la consapevolezza di essere cambiati.. Insomma si cambiano le cose perchè siamo cambiati e non ci troviamo più nelle cose che facciamo, non ci piacciono più.Una volta compreso che non ci si ritrova più, il problema è avere il coraggio di cambiare, è rischiare. Quanti vivono una vita a metà, una vita in cui non si rispecchiano, una vita grigia, sentono che non va più bene ma continuano a fare sempre le stesse cose. Proprio oggi leggevo la storia di un imprenditore che ha abbandonato una vita di successo, di carriera, di soldi per vivere come sempre ha desiderato : scrivere e andare per il mare con una barca.Forse non occorre sempre cambiare radicalmente la propria vita , a volte è sufficiente modificare anche piccole cose per sentirsi un pò meglio, un pò più vivi.Penso anche che non ci è facile cambiare perchè viviamo in ruoli, in schemi, spesso dati da altri, dalla società e li assorbiamo e ci adeguiamo. E’ molto più sicuro fare sempre le stesse cose, confonderci con gli altri, indossare una maschera. Invece noi, interiormente, mutiamo, siamo in continua evoluzione e perciò dovremo essere tutti più semplici, spontanei, seguire quello che il cuore ci detta, rispettare la nostra diversità, identità. Solo così ci sentiremo più liberi e contenti di vivere. In conclusione penso che se si fanno sempre le stesse cose, pur non rispecchiandosi in ciò che si fa, si ottiene sempre di essere infelici e insoddisfatti. buona serata

  18. ... elisazingarafelice ha detto:

    Una grande verita’ ….racchiusa un poche parole ….notte serena ….Elisa

  19. Harielle ha detto:

    Il cambiamento ci fa paura, anche quando annuncia il nuovo,eppure le vecchie abitudini spesso ci soffocano la creatività e il desiderio di fare come se giocassimo…Buona giornata, Mr. S. 😀

  20. Fausta ha detto:

    “Al monotono ritmo del servizio, quattro mesi erano bastati per invischiarlo. Così si svolgeva a sua insaputa la fuga del tempo”.E’ il cap.10 de Il deserto dei tartari….. E’ questo che intendevi?A volte non si può fare diversamente, la vita ti mette lì, fermo, a ripetere sempre le stesse cose……….. allora devi fare i salti mortali con la mente per "inventarti diverso", altrimenti c’è il tragico rischio di finire per trovarcisi bene (un po’ come succedeva a Drogo) ed è come se si cominciasse a "vivere la morte" ….

  21. sergio ha detto:

    fausta: complimenti, anche questo rende, ma non è esattamente questo quello che intendevo io…è il brano dove parla di lui (Tenente Drogo) e del suo braccio che meccanicamente sa la distanza dell’orologio sul tavolino e cose del genere….devo cercaro e proporlo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...