caro frattempo

 
se è vero che la vita è quella cosa che ti capita mentre stai facendo tutt’altro (citazione degna dei "baci perugina"…) ecco allora che il "frattempo" diventa il fulcro di ogni cosa.
 
altro che ricerca, altro che obiettivi, altro che "in previsione di" o "quando avrò o sarò quello/quella…"…
 
sarà il testo Tao Te Ching che sto leggendo, saranno le foglie svolazzanti che mi dicono che dietro la (apparente) morte vi è la Vita…
 
non lo so.
 
caro frattempo, grazie di tutto.
 
 
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

11 risposte a caro frattempo

  1. Sergio ha detto:

    Che eventi, momenti che si riveleranno importanti capitino inaspettati, può essere vero, ma mi sembra esagerato pensare che la vita sia solo qualcosa di straordinario, mentre la maggior parte del tempo non lo sia o sia chissà cosa.Poi dietro la morte, che per la nostra componente fisica e materiale è reale, ci sia una continuazione, dipende da quello in cui ognuno crede, e non tutti hanno la fiducia che ci sia una continuazione ultraterrena della nostra anima.Se qualcuno di più ci credesse, forse non registreremmo allo sfacelo di valori a cui oggi assistiamo.Che almeno coloro che ancora credono in una vita oltre la morte, che cercano di fortificare la loro fede, da qualsiasi fonte essa sia giunta loro, non si scoraggino e finiscono per conformarsi alla mentalità del solo "carpe diem".Buon fine settimana a te caro amico

  2. Brazir ha detto:

    Eppure la vita non dovrebbe essere "frattempo"… ma il "frattempo" dovrebbe essere l’eccezione.

  3. sergio ha detto:

    la Vita, fondamentalmente, SE NE FOTTE dei nostri progetti dettati dalla mente razionale…la Vita ha il suo corso e noi a volte ci dimentichiamo, presi come siamo dalla nostra corsa e amnia di progettualità per il futuro, di quanto TUTTO sia precario/provvisorio…chi di voi ha la certezza di esserci ancora, domani?ok, a parte el grattate del caso, insomma, il principio è quello…NULLA E’ PREVEDIBILE oltre un certo livello di ragionevolezza…TUTTO E’ IPOTETICO…la mente e la sua dittatura ipnotica ci fa credere di essere eterni ed ecco l’egocentrismo che cresce tra di noi (io non ne sono mica indenne, sia chiaro…)…@brazir: il frattempo è un di più, in quelsenso intendevo dire…@sergio: il mio non è un invito all’ingordigia quanto alla attenzione del miracolo costante chaimato "Vita"…

  4. bisbetica ha detto:

    ma leggere un po’ di Andrea Camilleri non ti farebbe bene? :-DDDscerzo sergio… scherzo…sarà che in questo momento ho bisogno di non sentirla seriamente la vita, sarà che ho la sensazione che con la motivazione di sentirla "pesante" la si viva "leggera".io non la sento un "nel frattempo" perchè non mi aspetto nulla poi se non che finisca, quindi non è mai un "intermezzo" ma l’unica cosa che ho, l’unica chance :-)non sono giorni quindi non attendermi 😉

  5. antonella ha detto:

    non lo so se la vita è qualcosa che ti capita mentre stai facendo tutt’altro 🙂 boh, la vita è vita, fatta di vari momenti, di progetti, fallimenti, slanci, chiusure, dolori, gioie, a volte abbiamo l’impressione che tutto sia fermo, immobile e invece è proprio quando andiamo avanti e a volte ci si da tanto da fare e invece non si va avanti, la vita è tante cose, fortuna e scelte personali, l’unica cosa certa è che il tempo passa e che la vita ha un termine..e dopo chissà, anche se ci fosse una vita oltre, saremo in un altra dimensione, avremo un altra coscienza. Insomma questa per ora è l’unica possibilità certa di vita che abbiamo. Siamo qui , hic et nunc.E quando questa vita che abbiamo finisce, la Vita, quella stessa che ci ha permesso di venire al mondo, continua…

  6. py ha detto:

    invece qualche volta capita che mentre stai facendo tutt’altro arriva la vita e ti sorprendetanto tempo fa mi capitò questo episodio: ero in casa, ciabatte, grembiulino, facevo pulizie e nel momento esatto che stavo per accendere il caminetto…cioè ero con un pezzo di carta in mano, suonano alla porta, entra come una furia una mia amica-conoscente, mi prende per mano, mi fa uscire di corsa (io sempre con il mio giornale, grembiulino e ciabatte) gridando che aveva bisogno urgentemente di un aiuto in palesta (lei lavorara li e la palestra è diero casa mia)…non arrivo neanche a chiudere la porta di casa…arriviamo trafelate e allimprovviso sparisce…in un angolo del palazzetto vuoto c’è un uomo seduto con la testa tra le mani…lo conosco, è l’allenatore dela squadra di basket…intimidita, anche come sono ridotta gli chiedo cosa sta succedendo e lui mi risponde che non aveva altro modo per avvicinarmi…mi vedeva sempre alle partite, con le mie figlie quando giocavano nella squadra dei piccoli…e…si era invaghito di me….credetemi fu una sorpresa sorpresa…non nascque quello che lui sperava, ma diventai sua amica…lo feci ragionare…lo aiutai a superare un brutto momento…entrò nella mia vita con episodi anche imbarazzanti … continuava a scrivermi lettere lunghissime stupende che poi lasciava in posti impensati, o addirittura sul vetro della macchina…dovetti difendermi e nascondermi come avessi avuto un amante che invece non avevo….vabbè…scusate, ho scritto troppo…concludo dicendo che quel gigante di 1 metro e 90 ogni tanto mi scrive ancora a distanza di più di 20 anni…e per lui (dice) non è cambiato niente…poi sparisce per anni, fino al prossimo messaggio….e io stavo solo accendendo il fuoco

  7. antonella ha detto:

    @py, molto carino quello che hai raccontato, molto disponibile te e tenera l’immagine del tuo innamorato non corrisposto …essere aperti alle sorprese della vita, pensa se ti fossi rifiutata fermamente di uscire e avessi voluto continuare ad accendere il camino :-)ciao

  8. SolaMente ha detto:

    Buongiorno Sergio :-)a me invece piace molto l’idea "del frattempo"!Nel frattempo che passano gli anni ….m’innamoro, rido, piango, incontro persone che poi mi saranno amiche, o che resteranno semplici conoscenze.Nel frattempo mi sorprenderò per un regalo inaspettato….Oppure starò male per un torto subito…Nel frattempo ascolto musica o rifletto sulla vita….Insomma…nel frattempo vivo :-))

  9. py ha detto:

    e…se aspetto di maturare degli obiettivi…posso anche aspettare invano, lasciando scorrere gli eventi della vita senza fermarli perchè non fanno parte di quell’obiettivo…e così mi perdo il vivere…

  10. antonella ha detto:

    a mio parere, la vita è sia il frattempo sia il mentre stai facendo tutt’altro…:-)buona domenica

  11. py ha detto:

    eccolo è qui che ho parlato di lei….a casa tua Sergio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...