dipendenza di sostituzione

(…) quando qualcuno smette di fare una cosa tutti i giorni e comincia a fare un’altra cosa tutti i giorni, a me pare proprio una dipendenza di sostituzione (…)
 
James Frey, "In un milione di piccoli pezzi"
 
 
allora…;
oggi non ho voglia di scrivere, non sono dell’umore:
sebbene abbia di proposito evitato immagini e telecronache e discorsoni e tutto il resto, oggi è un giorno difficile per me, comunque.
 
allora sposto l’attenzione, o mi illudo di farlo, su altro.
tipo questo discorso di Frey sulle dipendenze…
 
dài, parliamoci delle nostre dipendenze…
il primo ad "esporsi" vincerà cotiones e abbraccini telematici…
 
ah, bè, sì, il primo a farlo dovrei essere io, giusto…bè…da dove iniziare? difficile a dirsi…
le dipendenze ci coinvolgono tutti, credo: il famoso "tarlo dell’abitudine" come dice Aurobindo…
 
dipendere vuol dire dare potere a qualcuno o qualcosa, penso…
 
nel mio caso forse la dipendenza più evidente, almeno dalle pagine di questo blog, è il cercare di dare spiegazioni a quanto ho attorno, al senso di questo passaggio terreno, alla prospettiva di non esserci più un giorno e di guardare a cosa avrò dato o imparato della vita…
nel tempo sono passato dal cattolicesimo alle filosofie orientali per poi tornare al cattolicesimo e poi rifuggirne…
ah ah ah …
a dipetto del "saggio" che la lettura di certi miei interventi può dare, più passa il tempo e minori sono le certezze che ho…
che non è un male, se visto da un certo punto di vista…
mi si rimprovera a volte di essere "filosofico", io credo che la mia sia una ricerca di cui non sono assolutamente sicuro del risultato, non ho la presunzione di filosofeggiare, al massimo posso dire due o tre cose prese a prestito qua e là…
 
ok, passo la parola a voi, ora…
sarà un piacere leggervi…
 
Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

20 risposte a dipendenza di sostituzione

  1. Carlo ha detto:

    Dipendenze: Non da alcol da droghe o da fumo…Forse dipendo dai sentimenti che offro e dalle risposte che ne conseguono.Buon Pomeriggio senza cotiones e abbraccini telematici…anche se ringrazio per l’impegno! Ahahaha!Da Carlo.

  2. Brazir ha detto:

    Sono dipendnte di me stesso. MI DIPENDO. Dipendente dalla mia voglia di esprimermi e di nascondermi, di farmi scoprire e di "confondermi".Pero’.. una domanda anche a te… perche’ oggi e’ giorno difficile?

  3. angel_out ha detto:

    La frase qui sopra mi calza a pennello. Io dipendo da tutto quanto, poesia sesso fumo droga e rock and roll Che posso farci…sono un’abitudinaria! :-DD

  4. ∞ Chimonanthus ∞ ha detto:

    più passa il tempo e minori sono le certezze che ho… e ti pare poco?io dipendo da tutto o da nulla, nel senso che la peggior dipendenza è quella di me stessa, di come mi sveglio al mattino..penso che siamo tutti legati senza neppure conscerci dalle stesse dipendenze accettate o rinnegate, ma possiamo anche fare a meno di tutto basta che siamo noi a deciderlo! accidenti non sono arrivata prima, è rimasto almeno un leccalecca e una telematica stretta di mano?;)un caro saluto………… laura

  5. JACKMAX ha detto:

    sono talmente dipendente di me stesso…che contestualmente sono il titolare e mi stipendio….comunque è vero…togliere una dipendenza diviene una dipendenza…per questo ho ricominciato a fumare mannaggia a me…

  6. bisbetica ha detto:

    ma a te piace sottoporci a questa tortura della lente di ingrandimento? :-Dcon poca voglia di parole sottoscrivo quanto affermato da Brazil… mi dipendo anch’io.dipendo dal mio umore, dal mio sentire, dalla voglia e dall’apatia. dipendo esclusivamente da me e mi piace. senza regola, senza cadenza, senza quel è giusto essere ma solo per quel che sono. oggi, domani e mai.buona giornata

  7. ReS ha detto:

    E chi può essere sicuro del risultato?Non vi è mai nulla di cui sentirci sicuri. Non esistono convinzioni definitive.L’importatnte è portare avanti la ricerca….Procedere è fare un passo e poi un altro passo e ripetere questo semplice passo….La mia dipendenza? Dipendo da tutto ciò che può placare la mia sete interiore……Ti auguro una buonissima giornata Sergio.

  8. Ŗļζ∂Ŗ฿ ha detto:

    Sesso droga rock’n’roll? Forse sesso. Ma io son dipendente dalla fama, dal giudizio degli altri, dalla fama, dalla gloria.Devo essere adulato, osannato.Devo essere "perfetto"… altrimenti poi come faccio a "fregare" chi mi segue?

  9. sergio ha detto:

    il sesso fatto o quello immaginato (che talvolta ha lo stesso valore)?dipendente dalla fama e dal giudizio degli altri, dalla gloria…bè, sei caustico ma anche sincero…ognuno di noi crede di essere la persona più importante a questo mondo…c’è chi lo ammette, chi no: attenzione ai falsi umili, a quelli che si mettono sempre in fondo e si rendoni invisibili…covano ben altro dietro quei visini smunti…bè, sarebbe interessante chiedersi da dove viene, da dove nasce certa fame di approvazione…(che ovviamente si concretizza in fame di altro come cibo, sesso, soldi, tutto….una bulimia sconfinata e molto subdola rispetto a quella clinica…)adulato, osannato, sì…essere al centro dell’attenzione…forse è un rimando (esaspreato e malato…) al bisogno di amore che ognuno di noi possiede, credo…essere perfetti come la intendi te è la scaltrezza e l’inganno di chi ha in mente un obiettivo di interesse personale…per come la vedo io la smania di perfezione è più una ricerca di significato da dare alle cose, pur ben sapendo che solo gli insicuri cercano sicurezza…che dire? mi ci sono ritrovato un po’ in te…: particolare.

  10. Ŗļζ∂Ŗ฿ ha detto:

    Sesso in tutte le sue forme no? Per quale motivo precludere e "castrarsi"? Un solo appunto, io sono sicuramente la persona più importante a questo mondo!Forse hai ragione, son da curare. Ma siamo o non siamo i migliori psicologi di noi stessi?

  11. Carlo ha detto:

    Mamma Mia!..La Parola DEVO…essere…osannato! L’obbligo…di approvazione, è distorsione. Non si ha sempre ragione, anche se si è convinti fermamente di un’opinione..Però ammetterlo è già un inizio.Forse anchè io ho una mania…La mania di EQULIBRIO! Ahahah!Buona giornata da Carlo.

  12. sergio ha detto:

    no, attento, siamo i migliori pseudo-psicologi degli atri…ci guardiamo bene dall’avere l’oggettività di guardare noi stessi per quelli che siamo….ognuno vede gli altri, pochi vedono se stessi…

  13. Ŗļζ∂Ŗ฿ ha detto:

    Non credo proprio! Dipende sempre se e come ci si vuole vedere.Io non ho paura a specchiarmi, manco a farmi la radiografia e nemmeno a vedere il mio negativo, anzi!

  14. bisbetica ha detto:

    non è vero sergio che manchiamo di obiettività nel guardare chi siamomanchiamo forse di onestà e coraggio nell’ammetterlo, non nel vedercied è comunque un’altra storia 🙂

  15. Carlo ha detto:

    Ognuno ha un’opinione di sè e per quanto obiettiva va sempre a proprio favore, per una teoria della sopravvivenza o della conservazione. Poi ci sono le esasperazioni..della serie nessuno è migliore di me, oppure o più bello, più saggio ecc..I giudizi personali autostima esagerata, quasi sempre (per non dire sempre) sono sintomo di arroganza. Buon pomeriggio positivo.Da Carlo.

  16. Carrie ha detto:

    Io sono dipendente dal bisogno di affetto per vincere l’insicurezza….si, ma il gesto era sbagliato….non bisognerebbe mai entrare nella privacy di una persona per rischiare di scoprire qualcosa che non si vorrebbe sapere….questo mi fa passare dalla parte del torto…..

  17. Amelie ha detto:

    Ma dai sergio ognuno ha il suo diciamo stile,tu hai il tuocredo che comunque stia avvenendo un po di selezionein msn non per sminuire nessunoperò entrare dentro le ”cose”non è da tuttima solo di alcuni,come diceva Dantepassa e non ti curar di loroil web è terapia secondo meè terapia tra sconosciuti..kiss

  18. maria rosaria ha detto:

    da chi dipendo io? da me stessa ma anche dall’educazione ricevuta, da tutto ciò che mi è stato inculcato ed indottrinato. Perchè io, noi ,siamo anche il risultato di questo.Inutile negarlo.l’obbligo di approvazione è arrogante distorsione, diversa è la ricerca di approvazione perchè implica ,o dovrebbe implicare ,ricerca di miglioramento di se stessi. Non adattamento, ma ricerca di miglioramento.Dipendere dagli affetti dati e dalle risposte ricevute è tremendamente scontato e nel contempo tremendamente vero.

  19. antonella ha detto:

    beh c’è molto da dire…seguendo il discorso che facciamo (la ricerca di noi stessi, prendere coscienza della nostra libertà, del nostro Sè,diverso dall’ io che è creazione mentale) dovremo “scolpire” il nostro io interiore. Cioè togliere non aggiungere…liberarci dalle sovrastrutture per arrivare all’essenzialità della forma che è anche sostanza poi ognuno è libero. C’è chi non toglie, anzi accumula, e pensa che sia giusto così, che la libertà sia quella: avere, un auto, una casa, una famiglia, vacanze, tele, squadra, potere, lavoro, denaro ecc, c’è chi invece sente che c’è qualcosa oltre e allora a poco a poco, scava, toglie e si libera e tanto più uno toglie e tanto uno si libera.Ma visto che qui si parla di dipendenze che tutti più o meno abbiamo, vengo a meCredo che certe dipendenze siano positive, ci aiutano a superare certi momenti.Non sono attaccata alle cose materiali, potrei vivere con poco cibo, pochi soldi, dormire in un letto di pietra (tanto quando ho sonno dormo lo stesso), non bevo, non fumo, faccio sesso con moderazione (ahahah) però nella mia vita ho dei punti fissi, delle abitudini, che mi fanno vivere meglio, soprattutto mi fanno superare i momenti di crisi.Dialogo sempre con me stessa e non sopporto fingere. Non sopporto fare cose contrarie a ciò che sento. Ricerco cose che mi danno energia, voglia di vivere, anche se spesso non è facile in certi periodi. Anche se soffro molto non riesco a stare più di qualche giorno giù. Domani è un altro giorno , insommaSoffro molto per atteggiamenti da parte degli altri che io sento di freddezza , chiusura, d’indifferenza, d’incomprensione, di muro ma di cui gli altri non si accorgono nemmeno , a volte. Mi fa soffrire l’ipocrisia, lo sparlare dietro. Sono dipendente da questi atteggiamenti di altri, non riesco a distaccarmene, ad ignorarli, mi chiudo o reagisco male. Un abitudine positiva per me è il movimento, correre, nuotare, camminare, stare all’aria aperta. Ci sono stati periodi della mia vita che se non avessi avuto coscienza di correre, d’imprimere la mia orma sulla terra, se non avessi avuto coscienza della mia fisicità non so che fine avrei fatto. Attraverso il correre, il camminare, l’ascoltare il respiro , il cuore che batte veloce e poi rallenta, prendo coscienza che esisto, che sono, anche se tutto crolla, anche se non sono soddisfatta, prendo coscienza che passerà, che la vita va ed io con essa…E poi sono dipendente delle bellezza nella natura, nell’arte. Non potrei vivere senza verde, senza azzurro, senza viola, arancione, rosso, giallo. senza il cielo, senza le nubi, le albe, i tramonti, i campi, il profumo del mare e la sua immensità, l’altezza delle montagne, l’essenzialità della roccia, i panorami. Non potrei vivere senza l’emozione che mi da un quadro di Monet o di altri grandi artisti …tutto questo lo porto dentro da sempre. Un’altra abitudine è questa. Io sono un’istintiva , sognatrice, mi affeziono alle persone e tal volta le idealizzo. Ma a volte l’affetto , l’ammirazione si ridimensiona perché la persona non ricambia con la stessa intensità l’affetto, l’attenzione oppure comprendo i suoi difetti, E allora rimango triste, grigia. E allora cosa faccio? Penso di fare qualcosa di bello per gli esseri bisognosi. Animali o persone che siano. Adotto un cane o un gatto, inizio a fare volontariato oppure semplicemente parlo con un barbone, do l’elemosina ecc.Insomma mi piace dare una mano. E questo mi solleva e mi da energia e sorriso e ricomincio…Altro non mi viene in mente…Un abbraccio e buona serata

  20. Rosaspina ha detto:

    Già la dipendenza…mio Dio questo tarlo non mi farà dormire…da chi…DIPENDO O NON DIPENDO….DA ME…DA VOI…DAI MIE FIGLI…DA MIO MARITO… DAI MIEI AMICI…DALLA VOGLIA DI ESSERE…POTREI CONTINUARE ALLINFINITO…FORSE DIPENDO DA TUTTO CIò CHE SI CHIAMA VITA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...