capire ciò che sta succedendo

penso che anche gli "allergici" al termine Dio possano trovarci una grande saggezza in queste parole…
 
***
 

La storia è attribuita al grande rabbino Bal Shen Tov. Si narra che si trovava in cima a una collina, con alcuni studenti, quando vide un gruppo di cosacchi attaccare la città e cominciare a massacrare la gente. Vedendo molti dei suoi amici che, laggiù, morivano e chiedevano misericordia, il rabbino esclamò:“Ah, se potessi essere Dio!” Un discepolo, colpito, si rivolse a lui:“Maestro, come osate proferire una simile bestemmia? Volete forse dire che, se foste Dio, agireste in maniera diversa? Volete forse dire che Dio tante volte fa ciò che è sbagliato?” Il rabbino guardò negli occhi il discepolo e disse:“Dio è sempre giusto. Ma se io potessi essere Dio, potrei capire ciò che sta accadendo.”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a capire ciò che sta succedendo

  1. Morgana ha detto:

    Ciao Sergio! Sono d’accordo con te: uno dei pochi trattati spirituali che siano ora in commercio. E che spesso viene scambiato per una banale favoletta (non per niente, lo si trova nel reparto di libri per bambini!). E’ come se ogni sillaba fosse strabordante di significato.
     
    Non ci tornavo da anni, lo ho ripreso in mano ieri grazie alla citazione di un carissimo amico.. credo che non lo abbandonerò più. E che, tutte le volte che guarderò le stelle, cercherò di sentire la voce di un bambino che ride..
     
    Un abbraccio,
     
    Morgana

  2. Giorgio ha detto:

    Effettivamente, per capire davvero tutto ciò che ci circonda, tutto ciò che non ha un senso (o che sembra non averne) bisognerebbe essere Dio. Il caos che l’uomo, l’animale "intelligente", ha creato, crea, e continuerà a creare porta alcune persone a domandarsi sempre più spesso il significato delle cose. E, paradossalmente, ne porta altre a perseverare in questa mescolanza di confusione e marce infinite verso mille obiettivi, in cerca di una soddisfazione che pare irraggiungibile.
    Hai ragione, questa storia è un buono spunto per una riflessione.
    Un saluto!
        

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...