visioni (alice)

 
era il 1989, 1990 e l’album "Il sole nella pioggia", insieme all’ottimo "Fisiognomica" di Franco Battiato erano sempre in cuffia nel walkman, tragitto casa-scuola e ritorno…
e poi in camera la sera, ovviamente…
bellissimi testi, atmosfere rarefatte…
 
S
 
***
Artista: Alice
Album: Il Sole Nella Pioggia
Titolo: Visioni

Soli gli anacoreti nel deserto dormono all’aperto gli zingari negli accampamenti.

 
Visioni passando il mio tempo a comprendere dov’è nascosta la quiete e s’incrociano le relazioni.
 
Vivere almeno una volta sospinti dal vento verso l’immensità vedi le strade del cielo il cielo è una strada che fine non ha e più lontano vai e più lontano vai sempre meno conosci.
 
Vivo amando di essere niente mentre si affaccia l’inverno portando le desolazioni.
 
Visioni quando è svanita la nebbia la luce nella memoria, l’alba dentro la sera.
 
Vivi alla periferia dei conflitti di Maya e della temporalità l’acqua che stringi nel pugno non la puoi fermare, si libererà e più lontano vai e più lontano vai sempre meno conosci.
 
Visioni quando è svanita la nebbia la luce nella memoria, l’alba dentro la sera.
 
Sempre meno conosci.

7

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a visioni (alice)

  1. Gapemotivo ha detto:

    quanta maturità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...